Soffi nel vento

Il progetto
Uno dei principali obiettivi dell’Amministrazione attuale, come confermano le varie iniziative intraprese , alcune in sordina altre in evidenza, è quello di portare San Pietro Infine all’attenzione di una platea che vada al di là dei paesi limitrofi e  che si estenda a livello nazionale e internazionale .
Come?
Attraverso i vari strumenti che lo Stato Italiano e la Comunità Europea mettono a disposizione e uno di questi è il POC, Programma Operativo Complementare, finanziato da risorse nazionali e tra i cui scopi strategici c’è la valorizzazione delle potenzialità rinvenibile nelle aree a vocazione turistica, la promozione e il rafforzamento dell’offerta turistica e la valorizzazione del patrimonio culturale.
Ed è qui che si inserisce “Soffi nel vento“, un progetto di eventi cofinanziato dal POC Campania e dal Comune di San Pietro Infine.
Soffi nel vento” potremmo definirlo un contenitore circolare le cui varie parti sono interconnesse tra di loro e il cui centro è il vissuto di San Pietro Infine, nei suoi aspetti storico culturali:

  • Commemorazione Anniversario della Battaglia di San Pietro Infine e Rievocazione Storica – evento che se si è tenuto a Dicembre 2018
  • Il Luogo e la Memoria:esposizione di progetti di recupero archeologico e potenziale sviluppo dell’area del vecchio centro – 19 Maggio 2019
  • Il Musical “Fuoco” – evento che si terrà l’8 Giugno 2019 e “I Trillanti” , gruppo di musica popolare che si esibirà  il 9 Giugno 2019

tre tappe che sono alcuni degli spaccati di quella che è la storia di San Pietro Infine e dei suoi personaggi noti e meno noti

 

Il Luogo e la Memoria

La serata del 19 Maggio
Il Luogo e La Memoria:tra progetti , recitazioni, briganti e melodie

  • Davvero singolare, originale e di grande interesse l’evento che si è tenuto il 19 Maggio, nella sala convegni del comune di San Pietro Infine, evento “consecutio” della commemorazione ed evocazione storica della Battaglia di San Pietro Infine che si è tenuto a Dicembre 2018
    “… Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti” (La luna e i falò di Cesare Pavese). L’incipit , di Oreste Capoccia , direttore artistico del progetto “Soffi nel Vento” , è uno degli aspetti principali non solo della serata ma di tutto il progetto “Soffi nel vento” … lo ribadisce, nel suo intervento, il sindaco Mariano Fuoco :”vogliamo essere “paese” nel mondo” , illustrando,poi, a grandi linee il percorso del progetto , come nasce e perchè “Soffi nel Vento”, cogliendo l’occasione di ringraziare anche le Associazioni locali “Ad Flexum” e “Iter Memoriae”, che con il loro lavoro determinato, instancabile e encomiabile , contribuiscono a rendere più visibile San Pietro Infine. . A sua volta il consigliere regionale Giovanni Zannini , “sempre vicino, instancabile e prezioso nei suoi consigli e suggerimenti” , spiegherà il POC dal punto di vista regionale, quale strumento di forza e di opportunità , sottolineando come il cambio di vertice in regione abbia davvero dato una svolta e soprattutto chiarezza nell’utilizzo dei fondi messi a disposizione e dalla Regione Campania e dalla Comunità Europea….
  • I progetti
    L’esposizione di parte dei progetti (una ventina su circa sessanta) per il recupero archeologico del centro storico è stata davvero una novità in assoluto .
    I progetti nascono da “Il Luogo e la Memoria” , come ci spiegano la prof.ssa Assunta Pelliccio e prof.ssa Magdalena Zmudzinska-Nowak, un concorso organizzato dalla Facoltà di Architettura della Silesian University of Technology (Gliwice – Polonia), dalla Universita degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale – dipartimento di ingegneria civile e meccanica – e dal Comune di San Pietro Infine. Scopo del concorso:sviluppare idee guida per il funzionamento e l’evidenziazione delle rovine di San Pietro Infine, rispettandone e valorizzandone gli spetti storici, culturali e spaziali, oltre che arricchirne in maniera competente e appropriata l’area, aggiungendo elementi che rispondessero alle aspettative di un visitatore contemporaneo . Il concorso prevedeva due gruppi tematici:
    le case residenziali e gli spazi pubblici …. 58 teams e circa 120 studenti analizzano , studiano, ideano, prospettano, elaborano soluzioni altamente professionali, basandosi su mappe dell’area del sito, documentazione fotografica, archivi e bibliografie, tutti materiali forniti dai vari coordinatori. Un lavoro immenso , pregevole che ha lasciato davvero incuriositi, sorpresi, entusiasti tutti quelli che hanno visionato i progetti esposti .
    Vinceranno il concorso il progetto “Equilibrium Path” per la categoria “spazi pubblici” e “Shards of Memory” per la categoria “case residenziali”.
  • Recitazioni, briganti e melodie
    Bellissima , toccante e, in alcuni brani , mozzafiato, la voce di Marianita Canfora , accompagnata con maestria dalle note della chitarra classica di Sossio Arciprete e introdotta dalle esemplari recitazioni di Umberto Salvato .
    Melodie di varie regioni del centro sud, alcune struggenti altre divertenti, che raccontano di storie , di passato e personaggi del passato , tra cui il brigante Domenico Fuoco , originario di San Pietro Infine e del quale il nostro architetto Maurizio Zambardi , autore , tra gli altri, del libro “Il capobrigante Domenico Fuoco tra storia e leggenda” , ne ha sommariamente raccontato la vita e le gesta , interessando la platea con alcuni aneddoti e disquisendo sulla ancora irrisolta questione meridionale, introducendo così quella che sarà la terza parte del progetto “Soffi nel Vento” e cioè il Musical “Fuoco”, regia di Oreste Capoccia, che si terrà l’8 Giugno nella caratteristica piazza di San Pietro Infine. Racconterà in musica, spiega Renato Capoccia , attore principale e coautore dei testi dell’opera, gli ultimi giorni di latitanza e il tradimento del brigante Fuoco .
    Sorpresa e ammirazione quando irrompono in sala alcuni attori del Musical, inscendandone un breve stralcio e lasciando immaginare, anzi pregustare, quello che sarà la portata del Musical stesso:

    un evento sicuramente da non perdere