Buon Anno Scolastico 2021/2022

 

– Ai dirigenti scolastici
– Agli insegnanti e al personale non docente
– Agli studenti e alle loro famiglie

“Educazione… ma che cos’è?
Potrei rispondere con le parole dei saggi, con le parole dei pedagogisti… Io, chiedendovi scusa, risponderò con parole mie. Educazione potrebbe semplicemente significare: abitudine a… osservare, riflettere, discutere, ascoltare, capire […]. Detto più semplicemente, prendere l’abitudine a pensare”. (Alberto Manzi)

L’inizio del nuovo anno scolastico è sempre stato un momento importante ed emozionante e quest’anno lo è ancor di più
perché segna la “ripresa” delle attività educative, un “nuovo” percorso di crescita e una “ripartenza“ per l’intera società.
Ci auguriamo tutti di ritornare pian piano alla “normalità” interrotta dal perdurare di questa pandemia
che ha cambiato radicalmente il nostro modo di vivere e di relazionarci .

L’emergenza sanitaria, dovuta al Covid-19 non è finita ma, dopo tanti mesi di sospensione delle lezioni in presenza,
credo che il vostro rientro tra i banchi sia sinonimo di gioia nel ritrovare gli amici e gli insegnanti,
nel ritrovare quelle “vecchie e sane” abitudini scolastiche come il condividere un panino col compagno,
i colori, le penne, i suggerimenti, le “paure” dell’interrogazione :
ecco, tutti quei gesti che sicuramente acquisteranno ancora più valore .

Per lungo tempo le lezioni si sono svolte, non senza difficoltà, con la “didattica a distanza” e questo grazie anche alla dedizione,
all’impegno, al forte senso della missione educativa degli insegnanti e di tutto il personale A.T.A. che ringrazio per quello che hanno fatto.

Voi studenti, dal canto vostro, avete dimostrato impegno e maturità rinunciando alle abitudini della vostra quotidianità per la salvaguardia della salute di tutti.
Ve ne diamo merito.
Nulla potrà mai sostituire il contatto e i momenti gioiosi trascorsi con i vostri amici, il tenersi per mano, i litigare, la pacca sulla spalla.

Ricordiamoci tutti che dietro le mascherine ci siamo comunque noi, e che nulla potrà impedirci di sorridere ma per poterlo fare in piena libertà
occorre essere responsabili e verso noi stessi e verso gli altri.
Occorre rispettare quelle piccole regole che non ci cambiano la vita ma che sono utili per la salvaguardia di chi ci sta attorno.
Bisogna andare avanti sapendo che sui piccoli sacrifici di oggi si concretizza il nostro e il vostro futuro.

Auguriamo un buon anno scolastico ai Dirigenti, agli Insegnanti, a tutto il personale ausiliario, e a tutti coloro che si sono adoperati
per riorganizzare le scuole e garantire una didattica la più possibile ordinata.
Certo sono chiamati ancora ad un lavoro che richiede coraggio ed iniziativa, ma la loro passione umana e civile
continuerà ancora a fronte ad incomprensioni e problemi non risolti.

Auguri anche a tutti i genitori, impegnati in prima linea e per il supporto dei propri i figli,
perché li sostengano sempre nella crescita personale, morale e civile.

E a Voi studenti, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale, desidero far giungere un sincero augurio
che questo nuovo anno scolastico sia motivo di speranza, di stimolo a migliorarsi e a migliorare;
che serva a riconquistare la fiducia in voi stessi, a credere in voi stessi e
ad avere uno sguardo sempre più “ottimistico” verso il futuro, che è vostro, vi appartiene.

E faccio mie le parole di Steve Jobs:
non è possibile unire i puntini guardando avanti; potete solo unirli guardandovi all’indietro.
Così, dovete aver fiducia che in qualche modo, nel futuro, i puntini si potranno unire
non sprecate il vostro tempo vivendo la vita di qualcun altro
Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone.
Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore.
E, cosa più importante di tutte,
abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione
siate affamati, siate folli “ .

BUON ANNO SCOLASTICO A TUTTI!

Il Sindaco
Mariano Fuoco